Siti web responsive: cosa significa e come funzionano - THE-MAX

Vai ai contenuti

Siti web responsive: cosa significa e come funzionano

SITI WEB
Parlando di internet si sente spesso nominare il termine responsive in riferimento a un sito web.
 
Viene definito responsive un sito che ha la capacità strutturale di adattarsi automaticamente alle dimensioni del display su cui è visualizzato.



Se alcuni siti web mantenessero inalterata la propria interfaccia grafica, risulterebbe molto difficoltoso se non impossibile leggere il testo delle pagine e interagire con tasti e menu vari.
 
Mentre grazie alla dinamicità che contraddistingue un sito responsive, è possibile adattare il contenuto delle pagine alle dimensioni del display di smartphone e tablet, rendendo la navigazione fruibile e comoda.

Il web è lo strumento più utilizzato al mondo per svolgere ricerche di informazione, per il marketing, per effettuare acquisti e un'infinità di altre operazioni.
 
Ormai non è più necessario disporre di un computer per poter navigare su internet, ma è sufficiente disporre di un qualsiasi dispositivo mobile che disponga di una connessione dati.
 
La maggior parte degli utenti utilizzano quotidianamente il proprio smartphone per connettersi alla rete internet e visitare i loro siti preferiti.
 
Ci si può mantenere collegati ovunque ci si trovi e interagire con il web esattamente come se ci si trovasse di fronte al computer.
 
Questo è reso possibile dal fatto che i siti web responsive adattano la loro struttura in base alle dimensioni e alla risoluzione del display su cui vengono visitati, consentendo di gestire comodamente i contenuti esattamente come utilizzando al pc, o quasi.



Se alcuni siti web mantenessero inalterata la propria interfaccia grafica, risulterebbe molto difficoltoso se non impossibile leggere il testo delle pagine e interagire con tasti e menu vari.
 
Mentre grazie alla dinamicità che contraddistingue un sito responsive, è possibile adattare il contenuto delle pagine alle dimensioni del display di smartphone e tablet, rendendo la navigazione fruibile e comoda.
 
Come funziona un sito responsive
Noterai che se visualizziamo un qualsiasi sito web responsive sul monitor di un computer, questo apparirà secondo una configurazione più o meno standard, presentando un Header (la parte alta di in sito), un menu disposto orizzontalmente o verticalmente, e un footer (parte bassa della pagina).



Se lo stesso sito web lo visualizziamo per esempio sullo smartphone, noteremo parecchie differenze.
 
La struttura grafica del sito avrà subìto notevoli cambiamenti. Il menu risulterà compresso secondo la modalità definita "hamburger" rappresentato dalla ormai classica icona delle tre linee ma basterà cliccarlo per espandere le voci che lo compongono:
 
Anche la pagina avrà necessariamente adottato una struttura a scorrimento verticale, riducendo al minimo i contenuti essenziali.
 
Chiaramente per ottenere un pratico utilizzo del sito anche da dispositivi mobili quali smartphone e tablet, si rende necessario ridurre le sezioni del sito web all'essenziale, tralasciando di incorporare nella struttura parti non fondamentali o di moderata importanza.
 
Questa scrematura avviene durante il processo di sviluppo da parte del webmaster che si occupa della creazione del sito web, il quale deve definire quali oggetti e funzionalità mantenere sui differenti formati di visualizzazione.
 
Molti elementi che normalmente appaiono durante la normale navigazione tramite pc, nella versione responsive da smartphone e tablet, possono venire inglobati in pagine aggiuntive, eliminati del tutto, oppure rimpiccioliti e adattati alle dimensioni definite dalla risoluzione della pagina.

Come funziona un sito responsive
 
Visualizzare un sito web standard su smartphone risulterebbe poco pratico, per via delle dimensioni di menu e caratteri, e occorrerebbe spostarsi da un lato all'altro delle pagine per riuscire a visualizzarle nella loro interezza.
 
Molti siti web a seconda della tipologia, si prestano ottimamente alla navigazione standard (non responsive) anche su dispositivi mobili; ma ciò dipende dall'impostazione grafica del sito stesso.
 
In genere è bene sviluppare un sito web con caratteristiche responsive, durante la fase di sviluppo, in quanto difficilmente si potrà intervenire successivamente per renderlo tale.
 
Ormai i siti tradizionali che non rispondono ai requisiti responsive rappresentano la minoranza e hanno tutto l'interesse ad adeguare la loro struttura, anche considerando la tendenza da parte dei motori di ricerca di penalizzare i siti web non responsive.





Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Torna ai contenuti