Ridimensionare le immagini in 10 secondi con Paint - THE-MAX

Soluzioni informatiche Guide online Videosorveglianza
Soluzioni informatiche Guide online Videosorveglianza
Vai ai contenuti

Ridimensionare le immagini in 10 secondi con Paint

SOFTWARE
Se hai esigenza di ridimensionare delle foto, in qualunque formato esse siano, ti spiego come farlo in soli 10 secondi con l'utilizzo di Paint, l'essenziale editor grafico integrato tra le funzionalità di tutte le versioni del sistema operativo Windows.
Vediamo insieme come fare.
Iniziamo aprendo Paint; digitiamo nel campo di ricerca posto sulla barra di Windows, il termine Paint e clicchiamo sulla sua icona eseguibile:



Una volta avviato Paint carichiamo l'immagine che vogliamo ridimensionare, selezionandola dalla cartella in cui si trova:



Adesso che abbiamo aperto la nostra immagine, premiamo il tasto relativo alle "dimensioni" e comparirà una maschera riportante i valori corrispondenti all'effettiva grandezza dell'immagine, nelle proporzioni di larghezza e altezza:



Come possiamo notare la maschera delle impostazioni relative alle dimensioni della foto è molto semplice ed essenziale; Paint consente di ridurre le dimensioni di un'immagine agendo sul numero di pixel che la compongono, oppure in forma percentuale:



In entrambi i casi, sia agendo sul numero di pixel, sia riducendo il valore percentuale, otterremo il ridimensionamento della nostra foto, sia in termini di grandezza che di peso. Consiglio di basarsi sul numero di pixel, se non altro per una questione di semplicità:



Mantenendo la spunta sulla casella "Mantieni proporzioni", al variale di un valore nel campo orizzontale o verticale, corrisponderà una variazioneanche una variazione nell'altro campo, calcolata per rispettare le corrette proporzioni dell'immagine.
Come nell'esempio riportato sopra, se andiamo a variare il valore relativo alla dimensione orizzontale di 620 pixel, noteremo che anche il valore dei pixel verticali subirà una modifica atta a mantenere le dimensioni originali:



Una volta impostate le dimensioni che riteniamo corrette, non ci resta che salvare la nostra immagine modificata nel formato che preferiamo tra PNG, JPEG, BMP e GIF.
Ognuno dei formati corrisponde ad una determinata dimensione che si riperquoterà sull'immagine salvata; infatti la stessa foto in formato BMP risulterà più pesante rispetto alla stessa in formato jpg per esempio.
Ma ti ricordo che se anche aumentiamo le dimensioni di un'immagine, la qualità effettiva della foto rimarrà invariata, ovvero corrisponderà sempre a quella originale e non subirà alcun miglioramento poichè i pixel non aumenteranno, ma semplicemente si disporranno su un'area maggiore.
Spero che questa breve guida ti sia risultata utile, ti aspetto presto su altre pagine di The-max.






Nessun commento
TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

BORACINO.COM
Videosorveglianza
Sicurezza - Informatica

Sicurezza
Torna ai contenuti