Le telecamere IP - THE-MAX

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le telecamere IP

VIDEOSORVEGLIANZA

La caratteristica più evidente che distingue le telecamere IP (o di rete) dalle altre tecnologie,
è che vengono collegate mediante un cavo di rete LAN, che ne trasporta il segnale video.
Ma ovviamente questa non rappresenta l'unica differenza.










Telecamera IP con connettore per l'alimentazione e quello di rete per la trasmissione video.



Una telecamera di rete, produce un segnale video in forma digitalizzata, adatto per essere trasmesso su cavo di rete.
Il vantaggio di un impianto di rete è che può raggiungere definizioni elevatissime, 12 mega pixel e oltre, inoltre può utilizzare la tecnologia wi-fi per un collegamento senza l'ausilio di cavi.

In molti articoli online leggo che tale tecnologia risulta essere più economica rispetto all'analogico, il che non mi trova assolutamente d'accordo, anzi un impianto con telecamere IP risulta mediamente più costoso se paragonato all'analogico.
In primis le telecamere ip, per concezione strutturale, sono leggermente più costose delle loro antagoniste AHD, inoltre spesso occorre aggiungere al necessario, uno switch di rete per collegare le telecamere al videoregistratore (NVR).

Switch di rete a 4 porte + 1 per connessione all'NVR.


Funzionamento di un impianto di videosorveglianza basato su rete
Se intendiamo avvalerci di un impianto di sicurezza basato su tecnologia ip, dobbiamo avere presente tutto il materiale necessario per l'installazione, e renderlo operativo.

Cosa serve per installare un buon impianto:

Telecamere poe
NVR (è il videoregistratore per impianti di rete - Network Video Recorder)
Switch di rete poe (opzionale se l'NVR è dodato di più ingressi LAN)
Cavo di rete
Connettori RJ45
Scatole di derivazione per i connettori
Hard disk
Cartello di area videosorvegliata

Con i prodotti disponibili oggi sul mercato, l'elenco sopra descritto rappresenta, a mio avviso, la miglior soluzione da adottare ne'ambito di un sistema di videosorveglianza su base IP.

Vediamo nel dettaglio come funziona:
Molte telecamere di rete in commercio, sfruttano la tecnologia POE, ovvero hanno la possibilità di essere alimentate tramite lo stesso cavo di rete che trasporta la trasmissione video. In pratica con un solo cavo di rete si alimenta e collega la telecamera.
Per sfruttare tale sistema ovviamente anche lo switch di rete o l'NVR deve sostenere tale tecnologia POE.

Perchè utilizzare uno switch di rete?
Il collegamento viene effettuato in questo modo:

le telecamere IP POE sono collegate allo switch di rete anch'esso POE, che a sua volta è collegato tramite un cavo di rete alla porta di ingresso dell'NVR.
A sua volta l'NVR sarà collegato sempre tramite cavo di rete al router, da cui prende il segnale della linea.

Lo switch risulta superfluo se l'NVR è dotato di più ingressi di rete:

NVR che richiede uno switch di rete per collegare le telecamere


 




NVR a 8 canali per altrettante telecamere. Non necessita di switch di rete


La dinamica del collegamento sarà identica anche nel caso dell'utilizzo di prodotti senza tecnologia POE, l'unica differenza consisterà nel fatto di alimentare le telecamere mediante, o un unico alimentatore stabilizzato, da posizionare vicino allo switch di rete (sarà necessario tirare un cavo di alimentazione per ogni telecamera seguendo lo stesso percorso del cavo di rete), oppure tramite alimentatori singoli posizionati in prossimità di ogni telecamera, ma occorre una presa di corrente vicina ad ogni postazione.
Per questo motivo la tecnologia POE risulta tanto comoda; si risparmia l'installazione del cavo di alimentazione.

Nel caso collegassimo anche una telecamera wireless, questa si connetterà direttamente al nostro router.


Cavo di rete da crimpare

Nel complesso, la completa messa in funzione dell'impianto non è complicata come potrebbe sembrare, non occorre più configurare e aprire nessuna porta sul router, come invece avveniva in precedenza, per permettere la comunicazione remota.

Ora a rendere tutta la procedura quasi automatica ci pensa il DVR/NVR, si tratta solo di accedere alle varie sezioni della pagina relativa alle impostazioni e settare le opzioni secondo le esigenze dell'utente.

 
Base di giunzione per telecamere

L'esperienza richiesta sta nel determinare i giusti prodotti da utilizzare, in abbinamento tra loro; non tutti gli articoli risultano compatibili tra loro, non tutte le telecamere ip si adattano a tutti gli NVR, e viceversa.
Inoltre occorre saper calcolare l'assorbimento necessario all'impianto, conoscere i prodotti e valutare la soluzione migliore da adottare.

Le risoluzioni delle telecamere
La moderna tecnologia ha permesso alle telecamere, soprattutto a quelle di rete (IP), di raggiungere definizioni altissime.
Vediamo nel dettaglio a quanti pixel corrispondono le risoluzioni dichiarate dai costruttori di telecamere.
Spesso leggiamo di telecamere a 2 mega pixel, oppure a 4 mega pixel, ma che significa? che paragone possiamo adottare per comprendere meglio tali cifre?

Dovete sapere che la risoluzione HD corrisponde a 1080x 720 pixel, mentre la FULL HD corrisponde a 1920x1080 pixel.
Tale risoluzione FULL HD di 1920x1080, equivale ai 2.0 mega.

Risoluzioni mega pixel:

1.3 MP               1280x1024
2.0 MP               1920x1080
3.0 MP               20148x1536
4.0 MP               2592x1520
5.0 MP               2560x1960
6.0 MP              3000x2000
8.0 MP               3264x2448
12.0 MP             4288x2848
4K  (8.3 MP)     3840x2160
8K  (33.2  MP)   7680x4320



















BORACINO
I prezzi più bassi del web
Videosorveglianza
 Elettronica

Nessun commento
Cod. 27862
Torna ai contenuti | Torna al menu