Cos'è la memoria RAM - THE-MAX

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cos'è la memoria RAM

HARDWARE

Sicuramente abbiamo sentito tutti parlare della RAM, quella memoria che risiede in ogni computer, tablet o telefonino e che è necessaria per il suo funzionamento.
  
La memoria RAM - Random Access Memory è per definizione una memoria di tipo volatile, ovvero ad ogni accensione del pc o altro dispositivo parte da zero, non ha nessun dato al suo interno, perchè si resetta allo spegnimento del pc.
In sostanza è una memoria che memorizza dati ed informazioni solo per coadiuvare tutto il sistema ad immagazzinarle sul disco fisso o altra memoria interna, in caso di smartphone e quant'altro, e a svolgere operazioni.

Infatti la memoria ram in un computer non ha la funzione di salvare dati nel suo termine più ovvio, come accade per l'hard disk, ma piuttosto la sua funzione è quella di incrementare la potenza e la velocità del computer, in quanto, maggiore è la quantità di memoria ram installata, e maggiore sarà la velocità con cui il pc svolge le operazioni.


La ram risiede direttamente a contatto con la scheda madre del computer, ed è strettamente legata ad essa. Infatti la tipologia di memoria che potremo montare dipenderà dalle caratteristiche della scheda madre.

Queste caratteristiche da tenere in considerazione sulla scelta dei componenti sono:

Il tipo di modello DDR installabile
La frequenza di clock
La quantità di slot disponibili sulla scheda madre
la portata massima a livello di Giga di ogni slot

In passato le prime memorie erano differenti, vi erano le SIMM, le SDRAM (sincrone), le EDO, e altre, che utilizzavano un'architetture costruttiva molto differente, andata sempre più migliorando col passare del tempo.

Oggi l'ultima versione di memorie ram per pc è i modello DDR4.
Negli anni si è passati dalle ormai remore DDR, alle DDR2, DDR3 ed ora alle DDR4, sempre più performanti e adeguate agli alti standard dei vari componenti, scheda madre in primis.
Non è solo la frequenza di lavoro ad essere stata incrementata con l'avvento delle ultime tipologie di memorie, ma sono stati introdotti anche particolari controlli CRC (Cyclic Redundancy Checks) per una maggiore affidabilità nella gestione dei dati, un consumo energetico più contenuto (dicono, ma io NON lo confermo), a vantaggio di tutto il sistema.


La frequenza di clock di una ram rappresenta il valore in termini di frequenza con cui la memoria può lavorare.
Più alto sarà questo valore è più performante risulterà il sistema.
Le prime memorie DDR lavoravano ad una frequenza di 800 MHz.
Oggi le ram raggiungono i 4600 MHz garantendo prestazioni elevatissime. E miglioreranno ancora, costantemente.

La scelta della memoria ram da installare su un computer, come vi dicevo prima, deve essere conseguente alla scelta della scheda madre.
Infatti se una motherboard consente l'installazione di memorie DDR4 fino a 3600 MHz, per un totale di 32 Gb, con la disponibilità di due soli slot, risulterebbe inutile acquistare 4 bachi di memoria ram da 16 Gb l'uno, a 4000 MHz.
In questo caso potremmo montare ovviamente soltanto due banchi di memoria, che lavorerà a 3600 MHz anche se sono da 4000 MHz.


In figura sotto, vediamo una scheda madre con installati solo due banchi (o moduli) di memoria, nei quattro slot disponibili:




Qui sotto invece vediamo una motherboard con solo due slot disponibili:



In base a queste caratteristiche della scheda madre, decideremo quale e quanta memoria installare.


Un'altra particolarità riguardo alle memorie, è la tecnologia Dual Channel.
Le prime memorie lavoravano su singolo canale, mentre poi sono state introdotte quelle appunto dual channel, che utilizzano due canali per il trasferimento dei dati, raddoppiando così la banda passante.
Per usufruire di tale tecnologia su componenti che lo consentono, occorre abilitare a livello di BIOS il controller, ed installare i moduli di memoria negli slot idonei, di solito indicati ed evidenziati dal costruttore della scheda madre con colori differenti.
Due slot di colore nero, e due di colore blu, per esempio, disposti in modo alternato.
Il Timings, o la latenza delle memorie ram...:
Benchè ne dicano la classe di una memoria, o "Timings", non ècosì rilevante e non rappresenta, a parere mio, un parametro fondamentale nella scelta delle memorie da installare.
La sigla CL (CAS Latency) riportato sui moduli delle memorie, sta ad indicare il tempo di latenza di una memoria, ovvero indica il tempo di attesa in cui la memoria svolge il proprio lavoro. In pratica l'intervallo tra stimolo e risposta.
Con vari test non ho notato differenze significative tra vari moduli CL7 piuttosto che CL9. Non a occhio umano almeno.

I valori da tenere presente per l'acquisto di memorie ram, sono la quantità, espressa in Giga, (8 Gb, 16 Gb, 32 Gb, 64 Gb, 128 Gb), e la sua frequenza di lavoro (3600 MHz, 4000 MHz...)





















Nessun commento
Cod. 34758
The-Max P.Iva 01662110335
Torna ai contenuti | Torna al menu