Come installare eMule - THE-MAX

Vai ai contenuti

Come installare eMule

SOFTWARE
L'installazione di eMule, il celebre software di condivisione dati, consiste in un'operazione estremamente semplice da eseguire, anche per chi non ha la minima dimestichezza in questo settore.
Ti basterá seguire alla lettera le mie istruzioni senza preoccuparti di niente e non solo riuscirai a installare eMule, ma ti insegnerò anche a configurarlo correttamente in base alla tua connessione.


Come installare eMule
La piattaforma di eMule si basa su una condivisione P2P in cui gli utenti possono scambiarsi dati tramite la sua interfaccia.
Il sistema utilizza dei server dislocati online che agganciano le risorse disponibili presso tutti gli utenti della piattaforma e rendono possibile lo scambio di dati. Tu puoi scaricare il materiale messo a disposizione da altri utenti, che a loro volta potranno scaricare i file che tu metti a idsposizione.
Detto in questo modo appare più complicato di quanto sia in realtà, perchè tutto il processo avviene in modo automatico.
Ma per sfruttare al meglio le risorse di eMule occorrerà configurare le sue connessioni caricando i server necessari.
Ma questo lo vedremo più avanti, dopo aver installato eMule sul computer.

Cominciamo. Per prima cosa dovrai procurarti l'installer di eMule, che puoi scaricare dal sito ufficiale gestito dalla community della piattaforma.
 
Una volta aperto il sito di eMule, selezioniamo l'ultima versione disponibile, premendo sulla dicitura "Scarica" posta appena sotto:


Una volta scaricato il file di eMule sul computer, possiamo procedere avviando l'installazione. Clicchiamo sul file eseguibile appena scaricato e iniziamo la procedura di installazione che comporterá pochi passaggi in cui dovremo operare delle scelte:



Selezioniamo la lingua di nostro gradimento oppure proseguiamo per eseguire l'installazione in lingua italiana:



Premiamo sul tasto "Avanti" per passare alla fase successiva:


Accettiamo le condizioni di contratto del software premendo su "Accetto":



In questa finestra lasciamo spuntate entrambe le soluzioni, che verranno installate sul computer come componenti essenziali del programma e premiamo il tasto "Avanti":



Qui spunta la casella relativa all'uso condiviso, a meno che tu non abbia intenzione di limitare l'utilizzo del programma condiviso tra più utenti:



Ora dobbiamo indicare al programma la cartella di installazione. Io ti consiglio di installare eMule sul disco C come un normale programma, per cui lascia tutto com'è impostato e premi su "Installa":



Ora attendi che la procedura di instrallazione sia terminata, dopodichè premi sul tasto "Avanti":



Hai finalmente terminato la procedura di installazione. Clicca sul tasto "Fine" per confermare:



Ora che hai installato eMule sul computer, per poterlo utilizzare e sfruttare tutto il suo potenziale, dovrai configurarlo.
Vediamo insieme come effettuare questa fondamentale procedura.
Se non correttamente configurato, eMule non lasvorerà nel pieno delle sue potenzialità.
L'aspetto più importante di questa piattaforma di download e condivisione, è l'ID di connessione, che deve essere impostato su ALTO. Se fosse BASSO, il programma funzionerà ugualmente, ma risulterà pesantemente limitato in termini di velocità di download.


Come installare eMule sul pc
Ora ti spiego come configurare eMule per farlo lavorare nella miglior condizione possibile.
Per prima cosa avviamo eMule cliccando sulla sua icona appena installata:



Quando si avvia per la prima volta eMule, si dovranno impostare dei parametri relativi al comportamento del programma, come indicare se avviarlo automaticamente insieme a Windows oppure se procedere manualmente al bisogno:



La fase successiva prevede l'inserimento delle porte di eMule, ovvero le porte che il programma utilizza per stabilire le connessioni in entrata e in uscita.
Sono molto importanti e occorre impostarle correttamente. Le porte corrette da inserire nei relativi campi, sono la porta TCP 4662 in ingresso e la porta UDP 4672 in uscita:



Passando alla fase successiva lascia spuntate le priorità di Download e Upload e premi sul tasto "Avanti":


L'opzione di offuscamento è un'opzione che eMule che mette in campo a difesa dell'utente nei casi in cui i server vengono bloccati dal proprio ISP. L'ISP, ovvero la compagnia telefonica fornitrice della linea potrebbe, per ragioni di sicurezza, bloccare o limitare le connessioni di eMule.
Applicando l'offuscamento eMule tenterà di aggirare le restrizioni imposte dal provider, ma il rischio è anche quello di ottenere un rallentamento dovuto ad un filtraggio delle fonti.
Io proverei a lasciare disabilitata l'opzione di offuscamento, e provare eventualmente ad abilitarla in un secondo momento, per poi valutare se si riscontrano cambiamenti:



Successivamente troviamo la pagina dedicata ai server di eMule. In questa sezione dovrai indicare i server a cui eMule potrà connettersi; spunta le caselle relative alla rete eD2K e Kad. Non ritengo sia conveniente spuntare la terza casella, quella che consente al sistema di collegarsi ai propri server solo tramite connessioni sicure:



Ecco che premendo sul tasto "Fine" abbiamo portato a atermine la configurazione del programma, almeno a livello locale. Ora eMule potrà già funzionare, stabilendo una connessione mediante i server già inclusi nel servizio.
Ma non abbiamo finito. In queste condizioni eMule non sarà in grado di operare a pieno regime, ma risulterà fortemente limitato nel suo operato. Dovremo svolgere ancora un paio di operazioni atte a ottimizzare il funzionamento delle sue connessioni.



La prima operazione da svolgere consiste nell'aggiornare la liste dei server di eMule, caricando tra i suoi indici quelli più aggiornati.
Per farlo rechiamoci su uno dei siti che mantengono aggiornate le liste dei server di eMule, come Giardiniblog.
Presso questo fantastico portale potrai reperire una lista costantemente aggiornata dei server di eMule, con tanto di spiegazioni sulla procedura da seguire per inserirli sul tuo pc.
La prima operazione che consiglio di svolgere, anche se non indispensabile, è di eliminare la lista dei server presenti sul tuo eMule e sostituirla con una aggiornata.
Apri il tuo eMule e recati quindi all'interno del menu "Server", seleziona tutti i server che trovi, premi il tasto destro del mouse e clicca su "Elimina tutti i server":



A questo punto tramite questo portale potrai scaricare la lista dei server aggiornata.
Scorri la pagina fino a che non trovi la piccola lista dei server eMule.
Per inserire i server all'interno del tuo eMule, sarà sufficiente che li clicchi uno a uno e automaticamente si ainseriranno all'interno del menu "Server", lo stesso in cui poca fa hai eliminato la precedente lista:


Poco più sotto troverai una seconda lista molto più lunga della prima; sono server tutt'ora attivi ma probabilmente non disponibili al momento. Puoi tranquillamente aggiungerne qualcuno di questi server seguendo le stesse modalità precedenti, ovvero clicca sopra ad un server per aggiungerlo alla tua lista:




Dopo aver eseguito questa operazione aggiornando la lista dei server sul tuo eMule ora sei pronto per collegarti.
Ma per scaricare a piena velocità senza limitazioni ti manca ancora un'operazione importantissima da eseguire:
aprire le porte di eMule sul router.


LE PORTE DI EMULE
ID basso e ID alto
Una famosa caratteristica che contraddistingue eMule, é rappresentata dall'ID della connessione, che puó risultare basso oppure alto.
 
Utilizzare una connessione con ID basso significa non sfruttare appieno le potenzialitá offerte dalla banda a nostra disposizione.
Viceversa una connessione contrassegnata con ID alto, significa che stismo operando a pieno regime, ovvero il server di eMule non é soggetto ad alcun vincolo che ne limita la connessione.
Normalmente appena installato eMule sul pc, la connessione risulterá con ID basso, poiché per ottenere un ID alto occorrerá intervenire all'interno della pagina di configurazione del router.
 
Come ottenere l'ID alto
Senza un ID alto eMule non risulterá completamente configurato al cento per cento.
Il blocco che impedisce a eMule di sfruttare tutta la velocitá di banda che la linea dati puó offrire, é dato dalle porte.
Le famose porte di eMule. Probabilmente sarai giá al corrente che eMule utilizza due porte di connessione, una di ingresso definita TCP e una d'uscita, chiamata UDP.
Se tali porte non sono abilitate, ovvero inserite nel Port Forwarding del router, eMule non potrá usufruire di una connessione a piena banda, che risulterá limitata; ID basso, appunto.

Come aprire le porte di eMule sul router
Le porte che utilizza eMule per la trasmissione dati sono la porta 4662 TCP e la porta 4672 UDP, rispettivamente in ingesso e in uscita.
 
Ogni router presenta differenti modalitá operative, ma seguono tutti lo stesso criterio. Dovrai recarti nella pagina di configurazione delle porte e inserire quelle relative alle connessioni di eMule.
Ti mostro ora come aprire le suddette porte su un comune router Sitecom, ma come ti ho detto, il procedimento é analogo su tutti i dispositivi router.

Apriamo la pagina amministrativa del router, che corrisponderà all'indirizzo IP del dispositivo:



Inseriamo le credenziali di accesso, che se non sono state modificate corrispondono spesso a admin - admin, oppure admin - password:



Di solito il Port forwarding si trova all'interno del menu "Advanced", per cui rechiamoci al suo interno e selezioniamo a sinistra il paragrafo "Port forwarding":



Molti router ormai includono all'interno della sezione Port forwarding un elenco di applicazioni già registrate, ovvero con le porte già predisposte per il loro utilizzo. Scorrendo tra i servizi già inclusi, possiamo cercare l'applicazione che ci interessa, in questo caso eMule:



Sarà sufficiente selezionare l'applicazione e premere sul tasto applica per confermare l'operazione.

Nel caso il tuo router non includa eMule tra i servizi già impostati, dovrai provvedere manualmente. Vediamo come eseguire questa semplice operazione.

Nella sezione del Port forwarding troviamo una specie di tabella con dei campi vuoti. Dovremo inserire all'interno di questi campi le porte di eMule che intendiamo abilitare, la porta 4662 per il TCP (ricezione) e la porta 4672 per l'UDP (invio).
Inseriamo in entrambi i campi della prima riga la porta 4662, accertandoci che sia contrassegnata come TCP:



Ora spostiamoci sulla riga sottostante dove inseriremo seguendo le stesse modalità, la porta 4672 ma attribuendogli il protocollo UDP dal menu accessibile premendo la freccina della tendina:



Ecco come deve risultare l'inserimento corretto delle porte di invio e ricezione di eMule:



Ora che abbiamo inserito le porte corrette relative alle connessioni di eMule, diamo un "nome" all'operazione.
Tornando sopra la tabella selezioniamo Custom Service, ovvero il servizio personalizzato, e chiamiamo la nostra operazione con il nome eMule, o se preferisci inserisci pure un altro termine:



Ogni applicazione per poter essere inserita nel Port forwarding del router, richiede anche l'attribuzione di un indirizzo IP che individuerà il servizio all'interno della rete. Per cui assegniamo un indirizzo di rete (IP) qualsiasi, costituito da un numero che va da 2 a 253 (ho tralasciato appositamente 1 e 254), l'importante è che non sia già occupato. Nell'esempio sotto, ho inserito il numero 100. Applichiamo il tutto per concludere l'operazione:



Una volta confermata l'abilitazione delle porte vedremo sul fondo della pagina le porte abilitate sul router, a dimostrazione dell'avvenuta abilitazione:



Giunti a questo punto puoi uscire dalla pagina di configurazione del router e sei pronto a utilizzare il tuo eMule.
Noterai, a differenza di prima, che ora potrai usufruire di un ID alto che ti consentirà di scaricare molto più velocemente i tuoi file:



Per approfondire meglio la gestione dei parametri relativi alle varie pagine di eMule, puoi consultare la "guida completa di eMule", nella quale ti spiego dettagliatamente come ottimizzare il funzionamento di eMule, anche in base alla connessione che si sta utilizzando.







TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

BORACINO.COM
Videosorveglianza
Sicurezza - Informatica

Sicurezza
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti