Come aumentare le prestazioni di un disco SSD - THE-MAX

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come aumentare le prestazioni di un disco SSD

HARDWARE

I dischi SSD, definiti anche dischi allo stato solido, sono memorie che sfruttano la tecnologia Sata III per comunicare, con una velocità media di trasmissione di circa 550 Mbs e rappresentano ad oggi, le unità di memoria più affidabili e performanti, con un trasferimento dati più veloce rispetto ai tradizionali dischi HDD a testina magnetica.



Questi dischi SSD si sono ulteriormente sviluppati, dando vita alle unità SSD M.2, particolari memorie che solitamente si installano direttamente sulla scheda madre, tramite un apposito slot dedicato.


Memoria SSD M.2

Le tecnologie dei dischi SSD M.2
I dischi SSD M.2 possono utilizzare due tecnologie, a seconda del modello: il Sata III, interfaccia questa, implementata anche sui tradizionali dischi HDD meccanici, per cui la velocità di trasmissione resta pressochè invariata, con un limite massimo di 600 Mb al secondo (Mbs).
E il PCIe Express, tecnologia di comunicazione estremamente più veloce rispetto al Sata, che permette di raggiungere i 3500 Gbs di velocità dati.

Utilizzando una memoria SSD M.2 con protocollo Sata III, probabilmente si otterrà ugualmente un vantaggio in fatto di prestazioni, ma sempre Sata III rimane per cui è impossibile superare il limite di comunicazione e trasferimento consentito da tale interfaccia di trasmissione.

Se si utilizza un'unità SSD M.2, installata sulla motherboard (scheda madre), le sue prestazioni dipenderanno sia dal disco stesso, che dall'allestimento della scheda madre.
Se la memoria SSD è di tipo PCIe Express NVMe e la scheda madre è anch'essa dotata di connettore PCIe Express e driver NVMe (Non-Volatile Memory Express), allora la velocità di elaborazione e lo scambio di dati da disco a sistema risulteranno velocissimi rispetto ai normali standard.


Scheda madre con slot per memorie SSD M.2

Come fare a velocizzare la trasmissione dati tra SSD M.2 ed il file System di Windows?
Nel caso non si disponga di una motherboard con un connettore SSD M.2, esiste un metodo per installare ugualmente un SSD M.2 installando il disco SSD su un controller PCIe Express montato su uno slot della scheda madre.


Controller PCIe Express con slot SSD M.2

Installando l'unità di memoria su un controller PCIe Express la velocità consentita per la comunicazione aumenta sensibilmente fino ad arrivare e superare i 3000 Mbs, ma la scheda madre deve supportare tale tecnologia.
Chiaramente il sistema deve poter contare su un hardware di ultima generazione, con uno slot PCIe Express e NVMe, non inferiore ai 4x, montato su una motherboard recente, che consenta il boot da PCIe Express tramite il BIOS.

Una scheda madre dotata di slot SSD M.2 non costituisce la garanzia che supporti la tecnologia PCIe Express e NVMe.
Per cui è bene accertarsi delle caratteristiche tecniche di una scheda madre, prima di procedere con l'installazione di un disco SSD M.2, se non altro per comprendere fino a dove possiamo spingerci con le relative prestazioni.










Nessun commento
BORACINO
I prezzi più bassi del web
Videosorveglianza
 Elettronica
Cod. 35198
The-Max P.Iva 01662110335
Torna ai contenuti | Torna al menu