Certificato di protezione per telecamere - THE-MAX

Vai ai contenuti

Certificato di protezione per telecamere

VIDEOSORVEGLIANZA
Tutte le telecamere, come anche i dispositivi che sono progettati per lavorare all'esterno, sono classificati secondo uno standard di appartenenza, come quelloche ne determina il grado di protezione contro gli eventi atmosferici e le condizioni ambientali in cui possono lavorare senza alcuna interferenza che ne influenzi la resa.
Vediamo come sono strutturate le moderne telecamere per la videosorveglianza, e cosa significa la sigla IP riferita alla protezione da agenti esterni a cui le telecamere fanno riferimento.

Le telecamere da esterno hanno ormai raggiunto standard qualitativi altissimi, e quasi tutte sono qualificate sia per uso interno che per uso in ambiente esterno.
Chiaramente per poter essere installate all'esterno, magari senza alcun riparo, devono presentare delle caratteristiche costruttive che le rendano idonee a funzionare anche in ambienti critici e a resistere contro temperatura, acqua e polvere.

Le telecamere, come per altro anche i cellulari e altre apparecchiature elettroniche, fanno riferimento ad uno standard internazionale che ne determina il livello di protezione contro agenti esterni.

Questo standard è denominato IP (International Protection) ed è seguito da altri numeri, in genere due (per esempio IP67).
Il primo numero determina la protezione contro oggetti solidi, come la polvere, e solitamente il grado di protezione ormai raggiunto dalla maggior parte delle telecamere è portato al massimo livello possibile, ovvero il 6.

Il secondo numero indica invece la protezione contro sostanze liquide, come l'acqua, e qui i livelli corrispondenti ad una protezione data da una scocca stagna, sono il 7 e 8, che significa che la telecamera può sopportare un'immersione completa fino ad un metro circa di profondità.

Per cui una protezione ormai diffusa sulle telecamere da videosorveglianza è l'IP67, che troveremo spesso leggendo le caratteristiche delle stesse, il che significa che la telecamera è chiaramente idonea ad un ambiente esterno, ed è resistente a pioggia e polvere.


[image:image-0]
Telecamera modello dome certificata IP67 contro
polvere e acqua.



Le telecamere meno recenti per esempio erano garantite IP56 il che le rendeva resistenti contro la polvere, ma non completamente sigillate contro polvere.
Cosi come il numero 6 indicava che erano protette contro spruzzi d'acqua, anche di una certa entità, ma non effettivamente stagne.

Per cui, ad aggi, la certificazione IP68 per una telecamera rappresenta il massimo grado di protezione contro polvere e acqua, facendo eccezione per particolari telecamere adibite ad usi professionali specifici, che hanno altri tipi di certificazioni che le rendono resistenti anche alla pressione e alle temperature estreme.






BORACINO
I prezzi più bassi del web
Videosorveglianza
 Elettronica
Sicurezza
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti